Quante persone sono affette da rigurgito della valvola mitrale?


Quante persone sono affette da rigurgito della valvola mitrale?

Detto questo, ho aumentato ancora di più il mio consumo di acqua quando ho iniziato il piano. Porto in giro una brocca d’acqua da 1 gallone quasi ovunque vado in modo da poter prendere un sorso veloce della roba ogni volta che voglio.

Per questo motivo, potrei anche misurare facilmente quanta acqua ho bevuto al giorno in base a quante volte ho riempito la brocca. Prima bevevo circa 1,5 galloni al giorno, ma dopo aver iniziato EET, il mio consumo è salito a quasi 2,5. Questo non è stato necessariamente a causa delle mie consultazioni EET, poiché non credo di aver nemmeno menzionato la brocca d’acqua a Jon prima di questo. Desideravo naturalmente più acqua durante il giorno e ogni volta soddisfacevo i miei desideri.

Sorprendentemente, non credo che il mio maggiore consumo di acqua abbia aumentato i miei viaggi in bagno. Sono sicuro di sì, ma sinceramente non me ne accorgo, il che è molto interessante.

Avanti il ​​prossimo

Successivamente, parlerò degli allenamenti necessari per creare la mistica finestra metabolica. Devono essere davvero complicati e richiedere molto tempo per consentire il cibo spazzatura fino a due volte al giorno, giusto? Crederesti che gli allenamenti possano essere eseguiti da chiunque e richiedere meno di mezz’ora per essere completati? Sì, tutto vero.

Scopri perché la prossima volta mentre svelerò il componente principale finale di EET: Esercizio!

Riepilogo della serie di tempi di alimentazione ed esercizio fisico:

COME OTTENERE TUTTO QUELLO CHE VUOI ED ESSERE IN FORMA PER LA VITA PARTE 1 COME OTTENERE TUTTO QUELLO CHE VUOI ED ESSERE IN GRADO PER LA VITA PARTE 2 COME OTTENERE TUTTO QUELLO CHE VUOI ED ESSERE IN FORMA PER LA VITA PARTE 3 COME OTTENERE TUTTO QUELLO CHE VUOI ED ESSERE IN FORMA PER LA VITA PARTE 4

Ora che ho discusso in dettaglio di cosa tratta EET nella serie di articoli “Come fare EET a tutto ciò che vuoi ed essere in forma per la vita”, è giunto il momento di discutere del mio viaggio personale con EET. Inizierò, ovviamente, dall’inizio, e da lì avanzerò.

Dieta del cibo spazzatura

EET ha diverse funzionalità, tra cui:

1) Mangia qualsiasi dolcezza che ti piace (biscotti, patatine, gelato, qualunque cosa) ogni giorno e dimagrisci

2) Crea una dieta personalizzata e un piano di fitness che puoi mantenere per il resto della tua vita senza paura di smettere e ricadere

Tra gli altri. Il primo è dove si trova la vera controversia e perché le persone etichettano questo piano come una dieta di cibo spazzatura che non può mai funzionare. Mangi cibo spazzatura OGNI GIORNO E PERDI PESO? Sembra qualcosa di uno squallido spot pubblicitario, giusto? È quello che pensavo anch’io inizialmente, ma ho deciso di tuffarmi comunque. E, onestamente, dopo 6 settimane intere sul piano, ha funzionato meravigliosamente per me.

Statistiche

Sono un maschio filippino di 5’11 “e, prima di iniziare su EET, pesavo 214 libbre. Dopo 6 settimane intere, però, ho perso 10 chili, non sto scherzando. Gli unici altri modi in cui ho perso così tanto peso così velocemente sono stati a) Soffrendo per settimane intere di problemi di stress correlato al lavoro eb) Sperimentando una sorta di dieta liquida che ho inventato. In precedenza ho anche perso così tanto con diete tradizionalmente più pulite. Questi sono i tipi che ti dicono di mangiare completamente pulito 6 giorni a settimana e di avere un giorno di imbroglio l’altro giorno, ma non così velocemente e facilmente. Bene, su questo piano ho praticamente un giorno da imbrogliare ogni giorno, non mi sono mai negato cibo e ho comunque perso peso! Quindi, date le opzioni, penso che rimarrò con EET un po’ più a lungo.

Ho anche conosciuto e letto di persone provenienti da tutto il mondo che hanno provato tutti i tipi di diete, la maggior parte delle quali ne ha sofferto e ha smesso prima del previsto, e non ha mai perso così tanto peso. Abbastanza sorprendente per una “dieta di cibo spazzatura” se me lo chiedi. Jon mi dice anche che tutto questo è solo la punta dell’iceberg, il che mi rende piuttosto impaziente.

Previsione tipica

Ho parlato di previsione nella parte 4 della mia prima serie di articoli e ho persino offerto un esempio. Tuttavia, offrirò una previsione settimanale più completa, che sarà molto rappresentativa di come è per me una settimana tipica su EET.

lunedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica

7:30 – Sveglia; Tè verde 9:30 – Allenamento a intervalli su cyclette e borsa pesante, per un totale di 30 minuti 10:30 – Pasto dolce (di solito composto da qualcosa come pollo fritto, verdure miste, birra alla radice, una tazza di gelato e un ciotola di Cheetos) 14:30 – 2 tramezzini, 1 tonno e 1 petto di pollo, entrambi con verdure e senape 17:30 – Frittata di albumi con humus e un piatto di verdure 20:00 – 15 minuti di stretching 8 :30 PM – 1/2 lattina di Salmone (110g prodottioriginale.com circa) e tè verde decaffeinato

martedì e giovedì

7:30 – Sveglia; Tè verde 8:30 – 16:00 – Grad school 12:00 – Treat Meal durante la pausa pranzo (di solito composto da qualcosa come braciole di maiale, verdure miste, latte scremato e un piatto di biscotti) 16:30 – Circuito di allenamento con i pesi e intervalli Tabata, per un totale di circa 20 minuti 17:30 – Treat Meal (uguale al pasto delle 12:00) 21:00 – 15 minuti di stretching 21:30 – Tè verde decaffeinato

Frequento la scuola di specializzazione praticamente tutto il giorno il martedì e il giovedì, e gli altri giorni lavoro sui miei articoli, studio, faccio ricerche, esco, faccio le faccende domestiche e così via.

Previsioni altamente individualizzate

E farlo ogni giorno per diverse settimane mi ha fatto perdere 10 chili interi. Non ho iniziato con quella previsione, però. Che ci crediate o no, ci sono voluti un bel po’ di modifiche per arrivare finalmente a quel programma. Sebbene EET abbia diversi modelli di previsione, le previsioni di ogni membro sono molto diverse l’una dall’altra a causa dei loro stili di vita individuali. Non regoli la tua vita in modo da poter andare su EET, è il contrario. Quindi, se decidi di andare a copiare le mie previsioni settimanali, non posso davvero garantire gli stessi risultati. Quella previsione ha richiesto circa 2 intere settimane di lavoro sia da me che dal consulente EET, quindi non è davvero qualcosa che è stato tirato fuori dal cilindro. Discuterò in dettaglio come è nata quella previsione nel mio prossimo articolo.

Il lavoro a turni sta diventando molto comune nei paesi industrializzati poiché la maggior parte degli uffici lavora 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Il lavoro a turni non solo ti fa sentire stanco e irritabile, ma è anche soggetto a malattie croniche. Secondo i risultati di un nuovo studio, le donne che lavorano con turni notturni a rotazione (irregolare) possono avere un rischio maggiore di sviluppare il diabete di tipo 2, in particolare se mantengono tale programma per un lungo periodo di tempo.

Il lavoro prolungato a turni a rotazione può aumentare il rischio di diabete nelle donne:

Uno studio pubblicato su PLoS Medicine, rivista peer-reviewed ad accesso aperto, riporta che le donne che lavorano a turni a rotazione come il turno di giorno, il turno serale e tre o più turni di notte al mese erano associate ad un aumentato rischio di diabete di tipo 2 rispetto a donne che non ruotano. Il rischio era maggiore se seguivano lo stesso schema per un periodo di tempo più lungo. Tali donne hanno anche mostrato una tendenza all’aumento di peso eccessivo.

I ricercatori della Harvard School of Public Health (HSPH) hanno analizzato i dati delle donne arruolate in due studi prospettici di coorte; Nurses’ Health Study I (NHS I, dal 1988 al 2008) e Nurses’ Health Study II (NHS II, dal 1989 al 2007) collettivamente. La popolazione di riferimento per il presente studio consisteva di quasi 238.381 donne statunitensi partecipanti che hanno risposto al questionario NHS I e NHS II. I partecipanti che avevano diabete, malattie cardiache, ictus o cancro al basale sono stati esclusi dallo studio.

Gli investigatori hanno esaminato il possibile legame tra la durata del lavoro a turni di notte e il rischio di diabete di tipo 2 in 18”20 anni di follow-up. Ai fini dello studio, per turni notturni a rotazione è stato definito il lavoro di almeno tre notti al mese oltre ai giorni e alle sere di quel mese. I partecipanti hanno auto-riferito una diagnosi di diabete di tipo 2 attraverso un questionario supplementare. I ricercatori hanno aggiornato le informazioni sui fattori di rischio per malattie croniche come peso corporeo, fumo di sigaretta, attività fisica, storia familiare di diabete, stato menopausale, uso di ormoni e abitudini alimentari, compreso il consumo di alcol durante il follow-up.

I ricercatori hanno osservato che più a lungo le donne lavoravano a turni notturni irregolari, maggiore era il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. Le donne che lavoravano di notte in modo irregolare da tre a nove anni avevano il 20% di rischio e che lavoravano di notte da 10 a 19 anni avevano un rischio del 40% di diabete di tipo 2. Il rischio è aumentato al 58% nelle donne che hanno lavorato nei turni di notte per oltre 20 anni. Inoltre queste donne hanno mostrato tendenza all’aumento di peso eccessivo e all’obesità durante il follow-up.

Nell’analisi secondaria, quando è stato preso in considerazione il peso corporeo, il rischio di diabete di tipo 2 per le donne che hanno lavorato a turni notturni a rotazione sebbene ridotto, ma ancora presente in una certa misura. Questi risultati hanno indicato che la relazione tra il lavoro a turni di notte e il rischio di diabete di tipo 2 non è stata completamente spiegata dall’aumento di peso.

I risultati dello studio non sono confermati negli uomini e in altri gruppi etnici e quindi sono necessarie ulteriori ricerche.

Il lavoro a turni irregolare interrompe il programma alimentare e del sonno della persona. Tale modello di stile di vita disturbato disturba i “ritmi circadiani del corpo”, che svolgono un ruolo importante nel metabolismo degli zuccheri. Questa potrebbe essere la possibile ragione del legame tra lavoro a turni e obesità e successivamente diabete di tipo 2.

Frank B.Hu, professore di nutrizione ed epidemiologia all’HSPH, a Boston, ha affermato: “Questo studio aumenta la consapevolezza dell’aumento del rischio di obesità e diabete tra i lavoratori del turno di notte e sottolinea l’importanza di migliorare la dieta e lo stile di vita per la prevenzione primaria del diabete di tipo 2 in questo gruppo ad alto rischio”

L’adozione di modifiche allo stile di vita sano come esercizi quotidiani, dieta equilibrata, buon sonno e riduzione dello stress sono alcuni dei buoni approcci per prevenire il rischio di diabete di tipo 2 tra i lavoratori a turni. Riferimenti:

1.http://www.plosmedicine.org/article/

2. http://www.hsph.harvard.edu/news/

Per lo più le cardiopatie valvolari sono state affrontate con farmaci o chirurgia cardiaca invasiva a seconda della gravità della malattia.

Recentemente, il team di cardiologia interventistica presso il Montreal Heart Institute (MHI) ha utilizzato con successo il sistema MitraClip per trattare l’insufficienza della valvola mitrale. Questo sistema di riparazione della valvola mitrale è stato inventato per trattare i pazienti con insufficienza mitralica e ridurre la morbilità e la mortalità legate alla tradizionale riparazione o sostituzione chirurgica della valvola. Finora, MHI è l’unico centro che ha utilizzato il sistema MitraClip per il trattamento dell’insufficienza della valvola mitrale in Canada.

Secondo gli ultimi risultati dello studio clinico EVEREST II condotto da Abbott Vascular e pubblicato sul New England Journal of Medicine, il trattamento con MitraClip è sicuro ed efficace nel migliorare l’esito clinico nella classe e nella qualità della vita della New York Heart Association (NYHA). Migliora anche le dimensioni del ventricolo sinistro. L’unico fatto è che il trattamento è un po’ meno efficace della chirurgia tradizionale nel trattamento del rigurgito della valvola mitrale.

L’insufficienza della valvola mitrale o il rigurgito della valvola mitrale è il tipo più comune di difetto della valvola cardiaca, in cui la valvola mitrale non si chiude correttamente quando il cuore pompa il sangue. Ciò si traduce in una fuoriuscita anormale di sangue dal ventricolo sinistro nell’atrio sinistro attraverso la valvola mitrale incompetente.

Quante persone sono affette da rigurgito della valvola mitrale?

Colpisce circa 1 persona su 5 principalmente a partire dall’età di 55 anni.  Le cause più comuni di rigurgito mitralico sono il prolasso della valvola mitrale (MVP), la cardiopatia ischemica, la sindrome di Marfan e la febbre reumatica.

I pazienti possono essere asintomatici o presentare segni e sintomi di insufficienza cardiaca congestizia come mancanza di respiro ed edema polmonare.

La presentazione di sintomi come ridotta tolleranza all’esercizio e palpitazioni suggerisce uno stato di bassa gittata cardiaca. A lungo termine, la condizione può portare a complicazioni come la dilatazione del ventricolo sinistro, la fibrillazione atriale e l’insufficienza cardiaca.

Reperto ecocardiografico di flusso di sangue che scorre dal ventricolo sinistro nell’atrio sinistro durante la sistole ventricolare diagnosticata malattia della valvola mitrale.

I pazienti possono essere gestiti con farmaci come vasodilatatori e farmaci aggiuntivi come farmaci antipertensivi e antiaritmici secondo necessità. Il rigurgito mitralico può essere affrontato chirurgicamente con la sostituzione della valvola mitrale o la riparazione della valvola mitrale.

Che cos’è il sistema MitraClip?

Il sistema MitraClip è una terapia basata su catetere minimamente invasiva, sviluppata sulla tecnica chirurgica aperta a doppio orifizio. La clip è un dispositivo rivestito in poliestere che si apre e si chiude ripetutamente per afferrare e avvicinare i bordi dei lembi della valvola mitrale e creare una valvola mitrale a doppio orifizio. Durante la procedura il catetere viene inserito nella vena femorale destra per accedere alla valvola mitrale del cuore, dove il Clip Delivery System eroga e impianta il dispositivo MitraClip. La procedura viene condotta in anestesia generale con un periodo di recupero post-procedura senza incidenti, che dura appena da uno a tre giorni.

Questa procedura è stata progettata appositamente in pazienti con insufficienza della valvola mitrale inoperabili o ad alto rischio come sostituto della chirurgia cardiaca. La procedura ha meno complicazioni rispetto ai metodi chirurgici convenzionali e fornisce un effetto duraturo nei casi di insufficienza mitralica acuta.

La dottoressa Anita Asgar, cardiologa interventista e assistente professore presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Montreal, ha dichiarato:

Tutti i casi iniziali sono andati bene, e riteniamo che gli esiti a lungo termine per questa procedura saranno favorevoli, poiché consente ai pazienti di ritrovare autonomia e qualità della vita, riteniamo che questo trattamento ridurrà il numero di ricoveri ospedalieri e visite di emergenza a causa della recidiva dei sintomi”.

Riferimenti:

1. http://www.icm-mhi.org/files//pdf/Communique-EN-2011/42_mhi_press_release_mitraclip.pdf

2. http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa1009355

Potresti preferire acquistare giocattoli musicali per i tuoi bambini amorevoli o per fare un regalo durante le festività. Hai mai notato il suo volume o hai pensato che potrebbe causare danni all’orecchio dei tuoi figli. In caso contrario, è il momento di pensarci per salvare i nostri cari dall’essere sordi.

Un nuovo studio pubblicato su UCIrvine Today ha suggerito che è necessario essere cauti durante l’acquisto di giocattoli rumorosi, poiché il loro uso improprio può comportare danni permanenti all’udito nei bambini. Molti giocattoli rumorosi emettono suoni ad alti livelli di decibel abbastanza da causare danni permanenti all’udito se non usati correttamente. Tale perdita dell’udito persiste per tutta la vita e attualmente non è curabile.

I ricercatori del Dipartimento di Otorinolaringoiatria dell’UC Irvine hanno condotto uno studio presso l’UC Irvine Medical Center, dove hanno testato i livelli di rumore di ventiquattro giocattoli popolari disponibili nei negozi. Hanno anche acquistato ed esaminato dieci giocattoli con il suono più forte per valutarne l’esatto impatto in una cabina insonorizzata. Tutti i giocattoli sono stati testati per i livelli sonori a diverse distanze come la posizione dell’altoparlante e 12 pollici. Hanno notato che tutti i giocattoli emettevano suoni a 90 decibel e alcuni potevano emettere a 100 o più decibel, equivalenti al rumore di una motosega, di un treno della metropolitana o di un tosaerba.

Secondo i ricercatori, generalmente i giocattoli sono sicuri se usati correttamente come sono stati progettati o tenuti a una distanza adeguata. Ma per lo più i bambini non usano i giocattoli come sono stati progettati o non tengono alla giusta distanza, e in tale situazione i loro livelli sonori elevati di decibel possono risultare gravi. Quindi i genitori devono guidare i loro figli sull’uso corretto e sicuro dei giocattoli.

  • March 31, 2020
  • 0
The Gratitude Butterfly
About me

Em is an Ayurvedic Practitioner, Reiki Master, Blogger, Writer, Speaker and Positive Living Guru. Em is passionate about inspiring people to live their life to their highest potential with a foundation in Happiness, Health and Gratitude. Join her beautiful GratiDude tribe for daily tips and inspiration. Her mission is to inspire people all over the world to live a life that is overflowing with Love, Wellbeing and Gratitude.